Ripristinare PC dopo aggiornamento a Windows 10

Dal 29 luglio 2015, Microsoft ha iniziato a proporre, a tutti i possessori di una regolare licenza di Windows 7 o di Windows 8.1, l’aggiornamento gratuito a Windows 10.

Si tratta di un’opportunità alla quale gli utenti possono aderire fino al 29 luglio 2016.

 

L’aggiornamento facoltativo (attenzione quindi per chi ha l’installazione degli aggiornamenti facoltativi automatici) può essere un problema in caso utilizziate programmi specifici come gestionali, o di disegno e non ci sia piena compatibilità con Windows 10; in altri casi il computer stesso potrebbe non essere “Windows10Ready” e non supportare a pieno in nuovo sistema operativo, rendendo il pc lento rispetto alla velocità abituale.

In questo caso, entro un mese dall’aggiornamento a Windows 10, è possible eseguire il rollback, ossia ripristinare il pc a windows 7 o 8.1 (in base a cosa era installato prima) seguendo questa semplice procedura:

  1. Da start, selezionare Impostazioni
  2. Aggiornamento e sicurezza
  3. Ripristino
  4. Seleziona “Torna a Windows 7″ o “Torna a Windows 8.1″.

 

La procedura impiega circa mezzora ed in questo modo, mantenendo i file intatti, il pc verrà ripristinato allo stato precedente allìaggiornamento permettendovi di riprendere il vostro lavoro normalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *